La scrittura creativa ha il pregio di essere molto duttile, cosí da poter essere manovrata a piacimento dallo scrittore che abbia sufficiente fantasia per imbastire una trama e raccontare una storia. Tuttavia ci sono delle regole (poche) da rispettare in modo categorico se vogliamo garantire qualità e capacità evocativa ai nostri scritti. Una di queste è quella secondo cui nella scrittura creativa bisogna “raccontare senza mostrare”. Che significa? Vi faccio un esempio. Se voglio scrivere un racconto focalizzato sulla paura, farò in modo di narrare quel sentimento utilizzando degli espedienti narrativi: sceglierò un’ambientazione adeguata, introdurrò dei personaggi che, per aspetto fisico e modi di agire, evochino la paura. Non mi limiterò a scrivere che il protagonista ha paura. Non la nomino. Non la mostro. La faccio emergere tramite la storia. La racconto.

Pensateci. Riflettete sui romanzi che avete amato, sulle letture che vi hanno lasciato qualcosa, hanno colpito nel segno trasmettendovi un’emozione. Cosa vi rimane come ricordo? Il sentimento o l’emozione che avete provato era palesato da qualche parte o è emerso durante la narrazione grazie agli intrecci dell’autore, alle storie che ha raccontato, ai personaggi che ha introdotto?

Quando scriviamo, ricordiamoci sempre questa semplice ma importante regola, che è capace di fare la differenza.

Share This